fbpx

Marchigiana

La razza Marchigiana, nasce verso la metà del XIX secolo. È una delle razze bianche italiane che insieme alla Chianina ed alla Romagnola. Ha avuto il riconoscimento IGP per la carne bovina in Italia con la denominazione “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale”.

Allevata in tutta l’Italia centrale soprattutto nelle Marche, Abruzzo, Molise e Campania. È la terza razza da carne in Italia dopo la Fassona e la Chianina e quella dotata della migliore struttura morfologica di tutto il ceppo podolico. Ricoperto da un pelo corto, bianco e liscio, con sfumature grigie sulle spalle, l’avambraccio e le occhiature, il bovino Marchigiano si riconosce per la cute pigmentata, la testa possente ma leggera, il collo corto, con giogaia ridotta e lo sviluppo armonico delle varie regioni somatiche. La razza è caratterizzata dall’adattabilità al pascolo in diverse condizioni perché ottima utilizzatrice dei foraggi e resistente alle malattie. Eccellente produttrice di carne, sia in termini di resa al macello che di qualità delle carni (giusta marezzatura e tenera), colore rosato, grana fine e giusto grado di infiltrazione di grasso.

Come previsto nel disciplinare di produzione dell’IGP “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale” i vitelli sono allattati dalle madri fino allo svezzamento. Successivamente la base alimentare è rappresentata da foraggi freschi tipici del territorio: i profumi delle essenze dei prati e dei pascoli dell’Appennino centrale con cui gli animali si alimentano si ritrovano nell’aroma e  nel sapore della carne.

Le pregiate caratteristiche organolettiche e nutrizionali della carne dei bovini contraddistinti da questo marchio ne fanno un alimento particolarmente salubre,  a basso contenuto in colesterolo.

La carne che si ottiene dalla Marchigiana è tenera, di ottimo sapore, dall’elevato contenuto proteico e dai bassi livelli di colesterolo. È molto magra e rispetto alle altre carni in commercio contiene una minore percentuale di acidi grassi saturi, come l’acido miristico e palmitico, e una maggiore quantità di acidi grassi monoinsaturi (acido oleico). Anche gli acidi grassi polinsaturi (acido linoleico e linolenico) sono presenti in maggiore quantità nella carne di razza Marchigiana rispetto alle altre carni in commercio.

centro carne

La razza Marchigiana, nasce verso la metà del XIX secolo. È una delle razze bianche italiane che insieme alla Chianina ed alla Romagnola. Ha avuto il riconoscimento IGP per la carne bovina in Italia con la denominazione “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale”.

Allevata in tutta l’Italia centrale soprattutto nelle Marche, Abruzzo, Molise e Campania. È la terza razza da carne in Italia dopo la Fassona e la Chianina e quella dotata della migliore struttura morfologica di tutto il ceppo podolico. Ricoperto da un pelo corto, bianco e liscio, con sfumature grigie sulle spalle, l’avambraccio e le occhiature, il bovino Marchigiano si riconosce per la cute pigmentata, la testa possente ma leggera, il collo corto, con giogaia ridotta e lo sviluppo armonico delle varie regioni somatiche. La razza è caratterizzata dall’adattabilità al pascolo in diverse condizioni perché ottima utilizzatrice dei foraggi e resistente alle malattie. Eccellente produttrice di carne, sia in termini di resa al macello che di qualità delle carni (giusta marezzatura e tenera), colore rosato, grana fine e giusto grado di infiltrazione di grasso.

Come previsto nel disciplinare di produzione dell’IGP “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale” i vitelli sono allattati dalle madri fino allo svezzamento. Successivamente la base alimentare è rappresentata da foraggi freschi tipici del territorio: i profumi delle essenze dei prati e dei pascoli dell’Appennino centrale con cui gli animali si alimentano si ritrovano nell’aroma e  nel sapore della carne.

Le pregiate caratteristiche organolettiche e nutrizionali della carne dei bovini contraddistinti da questo marchio ne fanno un alimento particolarmente salubre,  a basso contenuto in colesterolo.

La carne che si ottiene dalla Marchigiana è tenera, di ottimo sapore, dall’elevato contenuto proteico e dai bassi livelli di colesterolo. È molto magra e rispetto alle altre carni in commercio contiene una minore percentuale di acidi grassi saturi, come l’acido miristico e palmitico, e una maggiore quantità di acidi grassi monoinsaturi (acido oleico). Anche gli acidi grassi polinsaturi (acido linoleico e linolenico) sono presenti in maggiore quantità nella carne di razza Marchigiana rispetto alle altre carni in commercio.

centro carne marchigiana
centro carne marchigiana